(AGI) - Mosca, 15 mag. - Mosca aspetta ancora "proposte concrete" dall'Ue per risolvere il problema del debito ucraino sulle forniture di gas russo. A scriverlo, in una lettera inviata oggi ai capi di Stato e di governo dei Paesi che importano gas dalla Russia via Ucraina, e' stato il presidente Vladimir Putin, spiegando che la Russia e' stata cosi' "costretta" a imporre il pagamento anticipato a Kiev dal prossimo 1? giugno. Il 10 aprile, il capo del Cremlino aveva inviato un messaggio a 18 leader europei sulla questione, esprimendo preoccupazione e invitando ad aprire consultazioni. (AGI) Ruy/Pit