(AGI) - Bruxelles, 26 mar. - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama sollecita l'Ue a diversificare le fonti di approvvigionamento di energia riconoscendo che le sanzioni contro la Russia per l'annessione della Crimea avranno impatti economici sui Paesi piu' dipendenti dal gas di Mosca. "La questione e' tenuta in alta considerazione - ha assicurato il presidente Usa al termine dell'incontro con i vertici Ue - perche' alcuni Paesi europei dipendono dall'energia russa molto piu' di altri e questo evento dimostra quanto sia importante diversificare le fonti di approvvigionamento". Gli Stati Uniti "hanno gia' autorizzato l'export di tutto il gas necessario all'Europa - ha aggiunto Obama - ma questo gas finisce sul mercato e noi non possiamo decidere la destinazione delle forniture. Stiamo studiando la questione con un eccellente coordinamento tra Usa e Ue". (AGI) Ril