(AGI) - Mosca, 30 lug. - La Russia ha definito "contrarie alle norme del Wto" le sanzioni settoriali, varate da Bruxelles per la crisi ucraina, e ha avvertito che le restrizioni avranno "conseguenze negative" per i Paesi dell'Unione europea. Come ha spiegato il ministero degli Esteri in una nota, tra le conseguenze da mettere in conto vi sara' l'aumento "inevitabile" dei prezzi dell'energia. Nel testo si denuncia che "Bruxelles per sua stessa volonta' crea ostacoli a una maggiore collaborazione con la Russia in settori chiave come l'energia". "Si tratta di un passo irresponsabile e sconsiderato che portera' inevitabilmente a un aumento dei prezzi sul mercato europeo", ha aggiunto Mosca. (AGI) Ruy/Pit