(AGI/REUTERS) - Mosca, 19 set. - Lukoil, la maggiore compagnia petrolifera russa privata, sta valutando le implicazioni della sanzioni occidentali sulle attivita' della sua joint venture con la francese Total. Lo ha riferito oggi il numero uno della stessa Lukoil, Vagit Alekperov, parando con la stampa. Gli Usa hanno imposto sanzioni su le piu' grandi major energetiche russe, comprese Gazprom, Rosneft e Lukoil, impedendo alle societa' americane di partecipare alle attivita' di esplorazione e produzione petrolifera nell'Artico e in acque profonde, e di esplorazione nello shale oil, il petrolio imprigionato nelle rocce. Lukoil aveva in progetto con Total di esplorare giacimenti di petrolio di scisto in Siberia. La major francese, inoltre, sta anche sviluppando il progetto Yamal da 27 miliardi di dollari per gas naturale liquefatto, con il secondo piu' grande produttore di gas russo, Novatek, e la cinese Cnpc. (AGI) Ruy/Mau