(AGI) - San Donato Milanese, 31 mar. - Secondo i termini del memorandum, la joint company attualmente allo studio combinerebbe, in particolare, gli asset internazionali di Fluxys e Snam situati nei corridoi energetici europei sud-nord ed est-ovest, ad esclusione dei rispettivi mercati nazionali delle societa' (Belgio e Italia), con l'obiettivo di svolgere un ruolo chiave come facilitatore di una maggiore flessibilita' e liquidita' del mercato attraverso una migliore interconnessione delle reti gas a livello europeo. L'Amministratore Delegato di Snam, Carlo Malacarne, e il Managing Director di Fluxys, Walter Peeraer, hanno commentato: "Unendo le forze a livello internazionale, Snam e Fluxys diventerebbero un player di riferimento in Europa, interconnettendo i mercati come previsto dal Terzo Pacchetto Energia Ue. La gestione congiunta delle nostre attivita' europee punta a creare valore sia per il mercato che per i nostri azionisti". Snam e Fluxys lavorano gia' in stretta collaborazione per il progetto di reverse flow sud-nord in Italia, Svizzera e Germania per consentire al gas in arrivo in Italia di transitare oltreconfine verso l'Europa nord-occidentale e il Regno Unito. Le societa' sono, inoltre, co-azionisti nel gasdotto Interconnector che collega il Regno Unito al Belgio. (AGI) Gaa