(AGI) - Roma, 30 lug. - Il potenziale impatto del provvedimento del tribunale di Palermo in merito a Italgas "sul patrimonio netto consolidato e sulla posizione finanziaria netta consolidata nonche' sulla continuita' aziendale di Snam e del gruppo nella sua interezza, e' valutato non significativo anche con riferimento ai covenants che assistono una parte dell'indebitamento". Lo sottolinea Snam in una nota. A tal proposito, sulla base delle informazioni attualmente disponibili, Snam evidenzia che "i rapporti di fornitura di Italgas S.p.A. individuabili nel Decreto risultano di misura limitata e aver avuto inizio nel primo semestre 2009; allo stato, il loro valore cumulato ad oggi non supera l'1% dello spending complessivo di Italgas S.p.A. verso fornitori terzi consuntivato nello stesso periodo". Snam, conclude la nota "collabora fattivamente con l'amministrazione giudiziaria di Italgas anche al fine di mantenere, nell'ambito delle linee strategiche di Gruppo, la continuita' delle attivita' aziendali". (AGI) Rme/Car