(AGI) - Pechino, 20 mag. - Cooperazione e impegno ad aumentare gli scambi bilaterali, portandoli a cento miliardi di dollari entro la fine del 2015. Sono stati questi i temi principali del primo giorno di visita ufficiale in Cina di Vladimir Putin. Non e' ancora arrivato, invece, l'annuncio della firma per il maxi-accordo sulle forniture russe di gas alla Cina, attesa da oltre dieci anni. Protagonisti dell'accordo sono i due gignati degli idrocarburi, la cinese China National Petroleum Corporation (CNPC) e la russa Gazprom, che a partire dal 2018 dovrebbe rifornire la Cina di 38 miliardi di metri cubi all'anno di gas per un periodo di trenta anni. (AGI) Ciy/Pit (Segue)