(AGI) - Pechino, 20 mag. - Putin e' atterrato questa mattina a Shanghai per prendere parte a un summit sulla sicurezza asiatica - la Conference on Interaction and Confidence Building Measures in Asia, o CICA - che si tiene nell'hub finanziario della Cina, ed e' stato a colloquio con il presidente cinese, Xi Jinping, che ha incontrato per la prima volta in Cina dall'insediamento dello stesso Xi, nel marzo dello scorso anno. Con Xi, Putin cui ha discusso dei legami tra i due Paesi, entrambi membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, e della volonta' manifestata da Putin di portare il volume degli scambi a cento miliardi di dollari entro la fine del prossimo anno, dai poco meno di novanta attuali. La Cina, che e' il primo partner commerciale di Mosca, prevede di raddoppiare questa cifra entro il 2020. I due presidenti hanno poi fatto da testimoni alla firma di "una serie di importanti accordi di cooperazione bilaterale" scriveva oggi l'agenzia Xinhua, senza scendere nel dettaglio. Oltre alla forniture energetiche, i piu' importanti progetti congiunti che Mosca e Pechino intendono sviluppare nei prossimi anni, riguardano i campi del turismo, delle infrastrutture e della logistica. Nello specifico, ricordava oggi il quotidiano China Daily, l'accordo sulle infrastrutture prevede la realizzazione del primo ponte tra Russia e Cina, che attraversera' la Siberia orientale per arrivare nella provincia nord-orientale cinese dello Heilongjiang, e fungera' da corridoio per le esportazioni; l'accordo sul turismo, invece, e' indirizzato soprattutto alla costruzione di infrastrutture per i piu' anziani in entrambi i Paesi; l'accordo sulla logistica vede al centro gli investimenti nella divisione cinese del provider Global Logistic Properties.(AGI) Ciy/Pit (Segue)