(AGI) - Hanoi, 17 lug. - Il ministero degli Esteri vietnamita ha chiesto alla Cina di non far sconfinare piattaforme petrolifere entro le acque territoriali di Hanoi, dopo che una piattaforma della compagnia petrolifera Cnpc ha effettuato operazioni di perforazione vicino le isole Paracel, oggetto di contesa territoriale tra i due paesi asiatici, nel Mar della Cina meridionale. Lo scorso 2 maggio, ha affermato in una nota il portavoce del ministero, Le Hai Binh, la piattaforma Shiyou-981 e un gran numero di navi di scorta, incluse alcuni imbarcazioni militari, hanno violato la zona economica esclusiva e la piattaforma continentale del Vietnam. La piattaforma, ha aggiunto il portavoce, era stata situata a circa 130 miglia nautiche dalla costa vietnamita. (AGI) Viy/Rme/Mau (Segue)