(AGI) - Londra, 24 ott. - La britannica Bp (ex British Petroleum) e Gdf Suez hanno annunciato la scoperta di un nuovo giacimento di petrolio al largo della Scozia, nel Mare del Nord. Secondo le due compagnie petrolifere, l'area - che sara' presto sfruttata a fini commerciali - potrebbe fornire fino a 50 milioni di barili, con una capacita' estrattiva fino a 5.350 barili al giorno. Il nuovo giacimento, chiamato "Marconi" da Gdf Suez e "Vorlich" da Bp, e' stato definito "importantissimo" dalle due aziende, soprattutto per il rilancio dell'area, proprio nell'anno del 50esimo anniversario della presenza di Bp nel Mare del Nord. Il governo britannico, per bocca del sottosegretario al Business e all'energia, Matthew Hancock, lodando lo spirito di cooperazione di Bp e Gdf Suez, ha fatto sapere che "questa scoperta mostra esattamente il risultato che puo' essere raggiunto nel Mare del Nord se le aziende lavorano assieme per massimizzare il potenziale delle riserve di gas e di petrolio". Nei prossimi cinque anni, Bp investira' in totale almeno 7 miliardi di sterline (circa 8,9 miliardi di euro al cambio attuale) in un programma esplorativo a lungo termine. (AGI) Gby/Pit