(AGI) - Roma, 20 mag. - "Come ha evidenziato il ministro Guidi, il rilancio dell'Italia passa anche attraverso l'utilizzo delle nostre risorse di petrolio e gas. Lo sviluppo della produzione nazionale, nel rispetto dell'ambiente, potrebbe sbloccare 15 miliardi di investimenti e creare circa 30mila posti di lavoro. Questo varrebbe almeno uno 0,5% di Pil". A dirlo e' Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra. "Di fatto, pero', - continua Piso - noi siamo bloccati dai 'no triv', suscitando lo stupore del ministro degli Esteri croato che si e' chiesto come mai non volessimo usufruire delle nostre risorse naturali. La Croazia ha fiutato l'opportunita' ed e' passata all'azione. Sono proprio queste posizioni ideologiche a bloccare la ripresa del nostro Paese". (AGI) Gin