(AGI) - Roma, 10 giu. - "Domani vedro' l'ambasciatore croato per cominciare ad affrontare il tema delle trivellazioni a mare e il conflitto di interessi che abbiamo nell'Adriatico": lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, durante un'audizione alla Camera, parlando dell'estrazione di idrocarburi nel nostro paese. "Sulle trivellazioni prendo atto che abbiamo una normativa tra le piu' stringenti e cautelative in Europa, e io la applichero' con severita'", ha assicurato Galletti. Che ha poi precisato: "Se il Parlamento fa una legge in cui si stabilisce che le trivellazioni sono vietate e non si fanno mai, io la applichero'. Ma non potete darmi una norma come quella attuale e poi chiedermi di non applicarla, disattendendo le aspettative degli investitori italiani ed esteri: se una trivellazione viene sottoposta a Valutazione di impatto abientale o Aia (Autorizzazione integrata ambientale, ndr), e dopo questi rigorosi esami riceve parere positivo, io non posso bloccarla altrimenti vado contro la legge", ha concluso il ministro. (AGI) Rmh/Ccc