(AGI) - Bologna, 1 ott. - Il cda del Gruppo Hera ha approvato il piano industriale 2018, che conferma il percorso di crescita e fissa al 2018 un margine operativo lordo superiore al miliardo di euro. Eccellenza, crescita, efficienza e innovazione sono gli elementi portanti del piano industriale "che prosegue il percorso di crescita - si legge in una nota - pur scontando gli effetti di un contesto tuttora difficile e di una ripresa macroeconomica che ancora tarda a manifestarsi nel nostro Paese". Il piano proietta al 2018 un valore della produzione di 5,8 miliardi di euro (rispetto ai 4,7 miliardi del 2013), un margine operativo lordo (MOL) di 1.020 milioni (contro gli 810 milioni nel 2013) e un utile per azione in crescita ad un tasso medio annuo di circa 5%. Il rapporto tra posizione finanziaria netta e MOL e' previsto in discesa a 2,8 volte (era 3,1 nel 2013) "a conferma del mantenimento di una crescita sostenibile anche dal punto di vista della solidita' finanziaria. L'attenzione al capitale investito e alla redditivita' consentono di proiettare un roi (return on invested capital) al 2018 pari al 9,1% (circa +100 punti base rispetto al 2013)". La crescita del MOL di 210 milioni di euro, sara' trainata "da un'importante crescita organica, dall'atteso successo nelle gare per la distribuzione del gas nei territori di riferimento e da un ulteriore allargamento del perimetro societario, attraverso due ulteriori operazioni di integrazione (M&A) a seguire rispetto a quella con Amga Udine". (AGI) Red/Ccc (Segue)