(AGI) - Bari, 13 set. - "Io penso che soprattutto quando si e' in presenza di opere che hanno un rilievo economico e che anche hanno un certo impatto ambientale sia necessario procedere camminando su due gambe". Lo ha detto il residente della Regione Puglia, Nichi Vendola, in merito alle polemiche sulla scelta dell'approdo nel Salento della Tap, Trans adriatic pipeline. "La prima gamba - ha detto Vendola - e' quella della validazione scientifica e da questo punto di vista voglio dire che il parere contrario del Ministero dei Beni Culturali fa il paio con il parere contrario della Regione Puglia e non e' un parere pregiudiziale e ideologico, e' un parere contrario perche' San Foca, Melendugno e' un approdo molto problematico, perche' si tratta di un sito di grande pregio naturalistico, paesistico e archeologico. E la seconda gamba e' la validazione democratica: costruire grandi opere sulla testa delle comunita' io penso che sia un errore". (AGI) Tib