(AGI/REUTERS) - Praga, 18 set. - Alcuni paesi dell'Est Europa continuano a denunciare un calo delle forniture di gas russo. La Slovacchia, attraverso l'operatore Spp, fa sapere che anche oggi e' giunta da Mosca una quantita' di metano inferiore del 25% a quella prevista. "Questa situazione non ha impatto sui nostri clienti, Spp continua a garantire approvvigionamenti continui e stabili", precisa la societa'. La settimana scorsa era stato denunciato un calo del flusso anche da Polonia, Romania e Austria, in un contesto di forte tensione tra Russia e Ue intorno alla crisi in Ucraina. Il ministro dell'Energia russo, Alexander Novak, ha oggi dichiarato che Mosca non ha intenzione di diminuire le esportazioni verso l'Europa allo scopo di frenare il 'flusso inverso' verso l'Ucraina. (AGI) Rme/Fra