(AGI/AFP/INTERFAX) - Kiev, 3 giu. - Un taglio dei rifornimenti di gas da parte della Russia "resta una possibilita'". Lo sostiene il premier dell'Ucraina, Arseniy Yatsenyuk, davanti al Parlamento di Kiev. Yatsenyuk insiste nel mantenere a 268,5 dollari per ogni mille metri cubi il prezzo che Kiev intende pagare ai russi per il gas almeno fino alla fine del 2014, poiche', spiega, "e' un prezzo di mercato". Yatsenyuk invece rifiuta di pagare per il gas russo 500 dollari per ogni mille metri cubi come richiesto da Mosca, un prezzo che definisce "politico". Inoltre, Yatsenyuk e' pronto a ricorrere alla Corte arbitrale di Stoccolma nel cao in cui il negoziato trilaterale con Mosca e Bruxelles dovesse fallire. La Russia insiste invece nel richiedere 485 per ogni mille metri cubi di gas a partire dal primo aprile. (AGI) Gaa