(AGI) - Bruxelles, 16 ott. - Il progetto di gasdotto South Stream, "non e' una risposta ai nostri problemi attuali" e "non e' una priorita' europea ora". Lo ha confermato il commissario Ue all'Energia Guenther Oettinger presentando la proposta di un pacchetto di misure per far fronte alle possibili crisi di rifornimenti di gas nel prossimo inverno, a causa della crisi in Ucraina. "E' una nuova conduttura, non ci da' una nuova fonte energetica: il gas arriva sempre dalla Russia, ed e' sempre di Gazprom, solo che invece di passare dall'Ucraina passa dal Mar Nero". Questo, ha aggiunto, andrebbe bene se ci fossero problemi con l'Ucraina come paese di transito: "Ma noi, al contrario, abbiamo deciso di credere nell'Ucraina, l'abbiamo associata e l'aiutiamo finanziariamente: non c'e' motivo che la sua funzione di transito sia messa in questione". (AGI) Ven