(AGI/INTERFAX) - Sofia, 7 lug. - Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, durante una visita a Sofia ha fatto appello alla Ue perche' riapra le trattative su South Stream, il progetto di gasdotto destinato a trasportare metano dalla Russia all'Europa aggirando l'Ucraina. "Purtroppo l'attivita' del gruppo di lavoro e' stata congelata su richiesta di Bruxelles", ha dichiarato Lavrov in conferenza stampa, "speriamo in uno sblocco perche' c'e' ogni ragione di credere che si possa raggiungere un risultato accetabile per entrambi". "Siamo convinti che cio' sia possibile e invitiamo la Commissione a riprendere il dialogo", ha aggiunto il ministro russo, "consultazioni di lavoro stanno cominciando e spero saranno un successo, siamo convinti che con la buona volonta' si possa superare qualsiasi problema". (AGI) Rme/Mau