(AGI) - Bruxelles, 26 mag. - Il gasdotto South Stream resta per l'Italia "un'opera strategica, un progetto interessante che auspichiamo possa riprendere con vigore nel rispetto delle norme europee": lo ha detto a Bruxelles, dove ha partecipato al Consiglio Competitivita', il ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi. Quello della sicurezza e della diversificazione energetica e' "tema al top dell'agenda" della prossima presidenza italiana del Consiglio Ue, sia per quanto riguarda "la realizzazione di una rete infrastrutturale" che della "creazione di un mercato unico per l'energia", con un'attenzione particolare al "potenziamento delle risorse proprie". Secondo Guidi, nell'ambito della diversificazione delle fonti "sarebbe bene che l'Europa guardasse al Nord Africa, le cui risorse sono sottoutilizzate" e in questo "l'Italia sarebbe l'hub ideale per il gas per rendere disponibile, anche attraverso il reverse flow, piu' gas proveniente dal Nord Africa. (AGI) Ven/Ccc