(AGI) - Bruxelles, 2 set. - Quello della "diversificazione delle fonti e delle rotte" seguite dal gas per "garantire la sicurezza energetica" europea "e' un tema di grande attualita'", particolarmente a causa delle tensioni con la Russia: come ha ricordato il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, "e' evidente che per l'Italia e non solo la fornitura che proviene dalla Russia e' di grande rilevanza". Per questo "nel brevissimo oltre a monitorare la situazione e a lavorare perche' ci sia una soluzione positiva di questa difficile situazione, c'e' da potenziare al massimo le rotte esistenti, gli stoccaggi e anche al massimo la capacita' di rigassificazione". Per questa che e' una "strategia di medio/lungo periodo, che si lega al tema della sicurezza energetica ma ha bisogno di tempi piu' lunghi", "sia come Italia che come presidenza europea dobbiamo spingere sulla realizzazione di nuovi corridoi alternativi. Rimane importante il corridoio sud, la Tap che avra' un'influenza anche per l'area balcanica". (AGI) Ven