(AGI) - Milano, 30 set. - Sara' realizzato in tempi 'brevi' il gasdotto Tap (trans adriatic pipeline), che portera' il gas dall'Azerbaijan in Italia: i lavori inizieranno "all'inizio del 2016". A calendarizzare le tappe dell'importante opera da circa 5 mld di dollari, che fa parte di un investimento complessivo di 45 mld di dollari, e' stato l'ad di Tap, Giampaolo Russo, a margine dell'italian energy summit in corso presso il Sole 24 Ore. L'approdo del gasdotto, contestato da alcuni comitati e da ambientalisti, e' previsto sul litorale di San Foca, Melendugno (Lc). Proprio ieri, da questa stessa sede, il ministro dell'ambiente Gianluca Galletti ha assicurato che i "tempi del Mise per il decreto attuativo non saranno lunghi". "C'e' un impegno per dei tempi molto stretti", spiega l'ad Tap, indicando "nel primo trimestre del 2015 la conclusione del percorso autorizzativo". Nel 2016 l'inizio dei lavori e nel giugno 2019 la chiusura. "Per la partenza a regime - aggiunge Russo - si prevede gennaio 2020. Inizieremo con 10 miliardi di metri cubi". (AGI) Cre