(AGI) - Roma, 21 lug. - "Eni ha molti motivi per dover rimettere in sesto le proprie attivita' di raffinazione. Gli investitori vogliono vedere le principali compagnie petrolifere vivere dei propri mezzi. L'obiettivo e' coprire gli investimenti e le remunerazioni agli investitori con il flusso di cassa operativo ma nessuna delle grandi compagnie petrolifere europee sarebbe in grado di raggiungerlo quest'anno". E' quanto scrive il Wall Street Journal. "Tale mossa - si legge sul quotidiano finanziario - vista in precedenza come quasi impossibile politicamente, potrebbe dare impulso a un settore europeo della raffinazione da tempo in difficolta'. La domanda di prodotti raffinati e' scesa del 15% in Europa dal 2008, e del 30% in Italia. La francese Total dice che i suoi margini di raffinazione sono diminuiti del 55% anno su anno nel secondo trimestre". (AGI) Mgm (Segue)