(AGI) - Roma, 28 apr. - Le sanzioni alla Russia potrebbero inceppare i rapporti commerciali tra Eni e Gazprom. Lo ha affermato l'ad di Eni, Paolo Scaroni intervistato da Rai News 24. "Lo temo, si'. Temo che potrebbero esserci sanzioni che colpiscono gli scambi energetici tra Russia e Ue e in quel caso dal punto di vista aziendale il dovere di Eni sara' quello di trovare tutte le soluzioni per far si' che il nostro paese e i nostri clienti non abbiano di che soffrirne". In ogni caso, l'ad ha tenuto a precisare che oggi "i nostri rapporti con Gazprom sono una cosa importante. Li abbiamo da piu' di 50 anni e non c'e' nessuna ragione per cui noi, come Eni, dal punto di vista commerciale, dovremmo allentare questi rapporti. Questo e' il capitolo commerciale". (AGI) Gin (Segue)