(AGI) - San Donato Milanese (Mi), 6 ott. - Eni presenta la tredicesima edizione della World Oil and Gas Review, la rassegna statistica annuale sul mercato mondiale dell'olio e del gas e sul sistema di raffinazione, con un focus dedicato all'evoluzione della qualita' dei greggi. Nel corso del 2013 si e' registrata una lieve crescita delle riserve di petrolio grazie all'apporto dei paesi non Opec, primi fra tutti gli Stati Uniti (+9,8% vs 2012), seguiti dalla Norvegia (+8,6%). Le riserve dei paesi Opec rimangono sostanzialmente stabili. Negli ultimi anni gli Stati Uniti sono divenuti leader assoluti per crescita produttiva di petrolio e gas e si sono consolidati come principale paese consumatore. Gli Stati Uniti detengono il primato per la crescita produttiva di greggio, con un +12,2% vs 2012, grazie al contributo del tight oil. La produzione statunitense compensa il calo di Iran e Libia (rispettivamente -9,8% e -35,5%) dovuto a fattori geopolitici. (AGI) Mau (Segue)