(AGI) - Roma, 19 lug. - N'Goma FPSO e' pronta a salpare in direzione dell'area offshore del blocco angolano 15/06, dopo la cerimonia di battesimo che si e' tenuta ieri a Port Amboim. In seguito iniziera' le operazioni di ormeggio e aggancio. E' quanto si legge in una nota della societa'. Questa e' per Eni e i suoi partner una tappa fondamentale per il conseguimento del first oil del West Hub Development Project previsto per la fine del 2014. Il progetto segnera' il ritorno di Eni in Angola come operatore in acque profonde. Il West Hub Project e', tra i blocchi assegnati in Angola nel 2006 con un bid internazionale, la prima area di sviluppo che andra' in produzione. Il West Hub Development Project comprende i campi Sangos, Cinguvu e Mpungi e prevede la perforazione di 21 pozzi sottomarini di cui 12 produttori, 4 iniettori acqua e gas alternativi e 5 iniettori d'acqua. La profondita' d'acqua e' compresa tra i 1000 e i 1500 metri. Un secondo progetto di sviluppo simile e' inoltre in corso di esecuzione (East Hub) per sfruttare le riserve scoperte nella zona nord-orientale dello stesso blocco. Eni e' presente in Angola dal 1980 con una produzione netta di 87 mila boe al giorno nel 2013. (AGI) Pit