(AGI) - Roma, 10 ott. - "Grazie a tutte le attivita' che stiamo sviluppando in ogni ambito dell'upstream del paese, il Kazakhstan e' stato e continuera' a essere un paese chiave nella strategia di crescita di Eni". Lo ha detto l'ad di Eni Claudio Descalzi, dopo aver incontrato ad Astana il nuovo ministro dell'Energia, Vladimir Shkolnik e il presidente della compagnia di Stato KazMunaiGaz Sauat Mynbaev. "Svolgiamo un ruolo primario nell'esplorazione, sviluppo e produzione dei mega giacimenti kazaki, dove impieghiamo tutte le nostre competenze e capacita' tecnologiche per massimizzare il loro valore e il loro incredibile potenziale", ha proseguito l'ad. Eni e' presente in Kazakistan dal 1992 dove e' co-operatore del giacimento in produzione di Karachaganak e partecipa al consorzio North Caspian Sea PSA responsabile delle operazioni del giacimento Kashagan. (AGI) Gin