(AGI) - Maputo, 19 lug. - L'Africa "rappresenta una diversificazione a livello energetico", "un importante sbocco" per le forniture all'Italia. Lo ha affermato l'ad di Eni, Claudio Descalzi a margine della visita del premier Matteo Renzi in Africa. "C'e' la Russia, ci sono gli Stati Uniti - ha detto l'ad di Eni - ma l'Eni, come societa' italiana ha trovato moltissimo in Africa, non solo in Mozambico ma anche in Angola, in Congo, in Ghana abbiamo una situazione per la nostra sicurezza energetica su un corridoio che non e' piu' est-ovest ma che e' nord-sud". Descalzi ha sottolineato come l'Italia, gia' presente in Africa, puo' avere ora molte opportunita' per le sue aziende. "Avete visto che con la delegazione di Renzi ci sono moltissime societa' italiane. E' chiaro che lavorano gia' e che possono trovare impegni importanti. Si tratta - ha aggiunto l'ad di Eni - di societa' che hanno tecnologie e competenze e che hanno dimostrato il loro valore in paesi africani". (AGI) Tig