(AGI) - Caltanissetta, 28 lug. - "L'assenza di una politica del lavoro e di una politica industriale determina che la parte del Paese che e' in difficolta' diventa ancora piu' in difficolta'. Il piano industriale dell'Eni va rivisto. Bisogna mettere al primo posto il lavoro e difendere con le unghie e coi denti il lavoro che c'e' e crearne dell'altro. Non esiste un'idea di ripresa in questo Paese se non si parte dal lavoro". Lo ha detto la leader della Cgil, Susanna Camusso, partecipando a Gela alla manifestazione popolare in occasione dello sciopero del comprensorio in difesa della raffineria. (AGI) Cl1/Rap/Mzu (Segue)