(AGI) - San Donato Milanese (Mi), 3 lug. - Con una capacita' totale di calcolo di 3 PetaFlops (misurati con i benchmark Linpack utilizzati per calcolare le prestazioni dei computer) ed una elevata capacita' di memorizzazione pari a 7,5 Petabytes, il nuovo sistema Hpc Eni - che si e' classificato 11? nella nuova classifica Top500 che elenca i maggiori calcolatori del mondo - e' il piu' potente supercomputer in Europa destinato alla produzione industriale Oil&Gas e uno dei piu' grandi in tutto il settore petrolifero. La natura "ibrida" dell'architettura di calcolo garantisce una straordinaria performance in termini di efficienza energetica che con 2.8 GigaFlops/Watt colloca il sistema Hpc di Eni al 9? posto della classifica Green500 dei calcolatori piu' efficienti. L'efficienza complessiva del sistema beneficia inoltre dell'innovativo sistema di raffreddamento dell'Eni Green Data Center che lo ospita. Il Green Data Center di Ferrera Erbognone (Pavia) e' stato realizzato per ospitare i sistemi informatici centrali di elaborazione di Eni, sia di informatica gestionale che le applicazioni Oil and Gas . Nel Gdc sono impiegate le piu' innovative infrastrutture per il risparmio energetico che contribuiscono ad abbattere l'emissione di CO2 di 335 mila tonnellate annue (circa l'1% dell'obiettivo italiano di Kyoto per l'energia) e a ridurre notevolmente i costi operativi. (AGI) Mau (Segue)