(AGI) - Roma, 21 mag. - Con l'introduzione, da parte dell'Autorita' per l'energia elettrica e il Gas, della nuova tariffa D1 in via di sperimentazione dal 1 luglio prossimo ci sara' un ulteriore motivo per diffondere l'uso delle pompe di calore nel nostro Paese. La pompa di calore permette di ottenere riscaldamento invernale, raffrescamento estivo e acqua calda sanitaria con un unico impianto, sfruttando fonti di energia rinnovabile come aria, acqua e suolo e consentendo un 50% circa di risparmio di energia primaria. Lo rileva AiCARR, Associazione italiana Condizionamento dell'Aria, Riscaldamento, Refrigerazione nel suo documento "Posizione di AiCARR sul regime tariffario per le pompe di calore elettriche". Il problema "e' in via di risoluzione con la nuova tariffa sperimentale D1 che, a partire dal 1 luglio prossimo, verra' introdotta per gli utenti domestici che utilizzano la pompa di calore elettrica, come unico sistema di riscaldamento". (AGI) Red/Pit (Segue)