(AGI) - Roma, 6 giu. - Domanda di elettricita' in calo a maggio. In particolare, segnala Terna, l'energia elettrica richiesta in Italia, pari a 24,9 miliardi di kWh, ha fatto registrare una flessione del 2,9% rispetto allo steso mese del 2013. La domanda di energia elettrica si e' ridotta del 2,3% se depurata dall'effetto calendario. Rispetto al corrispondente mese del 2013, si e' infatti registrata la stessa temperatura media mensile, ma un minor numero di giorni lavorativi (21 vs 22). I 24,9 miliardi di kWh richiesti nel mese di maggio 2014 sono distribuiti per il 47,1% al Nord, per il 28,9% al Centro e per il 24,0% al Sud. A livello territoriale, la variazione della domanda di energia elettrica nel mese di maggio e' risultata ovunque negativa: -3,7% al Nord, -2,6% al Centro e -1,4% al Sud. (AGI) Mau (Segue)