(AGI) - Roma, 11 ago. - L'Eni e' impegnata a diversificare le fonti di approvvigionamento energetico per l'Italia privilegiando l'Africa e quindi un nuovo corridoio energetico Nord-Sud rispetto al tradizionale corridoio Est-Ovest centrato sulla Russia. Lo spiega, in una intervista al quotidiano online Formiche.net, Pasquale Salzano, senior vice president con delega agli Affari Istituzionali del Cane a sei zampe. "L'Italia - ricorda Salzano - e' tra i paesi europei che nell'ultimo decennio ha provveduto maggiormente alla diversificazione delle proprie fonti di approvvigionamento, come spesso auspicato dall'Unione europea. Nello stesso periodo - prosegue - l'Eni ha registrato in assoluto i migliori successi esplorativi tra le majors petrolifere mondiali, inclusa la piu' grande scoperta di giacimento gas della sua storia, in Mozambico, nel 2011 e l'Africa e' stata al cuore di questi successi". (AGI) Gin (Segue)