(AGI) - Cagliari, 13 mag. - Con una delibera appena approvata in Giunta, la Regione Sardegna ha deciso di uscire dalla societa' nata per realizzare il metanodotto Galsi Algeria-Italia. Il provvedimento, presentato dal presidente Francesco Pigliaru che l'aveva concordato con gli assessori al Bilancio Raffaele Paci e all'Industria Maria Grazia Piras, ratifica un orientamento gia' maturato, alla luce di recenti analisi del progetto, nel consiglio di amministrazione della Sfirs, la societa' finanziaria regionale tramite la quale la Sardegna era entrata nella compagine sociale di Galsi. La delibera contiene anche atti di indirizzo per portare comunque il metano in Sardegna attraverso soluzioni alternative. (AGI) Rob