(AGI) - Roma, 18 giu. - "Guardiamo con grande attenzione ai provvedimenti che il Governo si appresta ad adottare in materia di riduzione del costo dell'energia per le Pmi. Si tratta, infatti, di un obiettivo condiviso ma che non puo' essere raggiunto attraverso una penalizzazione dei settori energivori e maggiormente esposti alla competizione internazionale". Cosi' il direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, ha commentato il contenuto del decreto 'taglia bollette' del governo, nel corso dell'Assemblea di Assocarta stamani a Roma. "Piu' che un taglia bollette e' un redistribuisci bollette - ha detto Panucci - con una redistribuzione del costo dell'energia tra diverse tipologie di imprese. Si cerca di ridurre il costo della bolletta per le Pmi, pero' il costo viene redistribuito ad altri settori. In queste settimane abbiamo avviato un intenso e costruttivo confronto con il governo, portando proposte che, incidendo sulle inefficienze dell'assetto regolamentare e del mercato, garantirebbero la riduzione della bolletta per le Pmi senza peggiorare la situazione dei settori energy intensive", ha concluso. (AGI) Rmt/Pit