(AGI) - Roma, 21 mag. - L'accordo tra Gazprom e Cnpc firmato oggi a Shangai "e' la prima pagina di un corposo libro di storia sulla cooperazione tra Russia e Cina nel settore del gas, al quale aggiungeremo molti capitoli". Questo il commento dell'ad di Gazprom, Alexi Miller, dopo l'accordo tra il colosso russo e la Cnpc cinese per la distribuzione di 38 miliardi di metri cubi di gas attraverso la cosiddetta Rotta Est verso la Cina. "Russia e Cina hanno firmato il piu' grande contratto della storia di Gazprom - aggiunge Miller - piu' di 1 trilione di metri cubi di gas saranno distribuiti alla Cina in trent'anni. Abbiamo aperto un mercato radicalmente nuovo per le esportazioni e con un alto potenziale". "L'organizzazione della distribuzione del gas alla Cina e' un progetto di investimento di importanza globale", ha continuato Miller, spiegando che "55 miliardi di dollari saranno investiti nella costruzione di infrastrutture per la produzione e il trasporto del gas. Un' infrastruttura di larga scala sara' costruita nella Russia orientale, divenendo motrice dello sviluppo economico della regione. L'industria metallurgica, dei tubi e metalmeccanica beneficeranno del potente impeto derivante dall'implementazione di questo accordo. Oggi - ha concluso il numero uno di Gazprom - abbiamo sfogliato la prima pagina di un corposo libro di storia sulla cooperazione tra Russia e Cina nel settore del gas, al quale aggiungeremo molti capitoli". (AGI) Mgm