(AGI) - Roma, 22 lug. - L'Italia e' "tra i paesi piu' dinamici nel campo della ricerca energetica, con l'Enea in prima fila nel trasferimento dei risultati di tali attivita' al sistema produttivo nazionale" ma l'industria del Paese "sconta un basso livello di competitivita' a livello internazionale, sia per gli scarsi investimenti in innovazione, accentuati dalla crisi economica, che per il costo dell'energia". Lo ha dichiarato il commissario dell'Enea, Giovanni Lelli, intervenendo alla presentazione del rapprto Aie sulle prospettive delle tecnologie energetiche. "Il programma di monitoraggio che l'Enea sta sviluppando", ha aggiunto Lelli, "potra' indirizzare le scelte in campo tecnologico del Paese per raggiungere gli obiettivi di de-carbonizzazione del sistema energetico nel breve e lungo periodo e contemporaneamente favorire l'innovazione del nostro sistema industriale, attraverso la scelta di tecnologie in grado di accrescere la competitivita' e di conseguenza l'occupazione". (AGI) Rme/Mau