(AGI) - Roma, 5 giu. - "Il decreto competitivita' - ha sottolineato Guidi - sara' l'occasione per presentare il piano di riduzione della bolletta energetica: un passaggio fondamentale che consentira' di ridurre di oltre il 10% la bolletta elettrica della Pmi, avviando cosi' un piano di riduzione di una serie di extracosti che non hanno ragione di esistere e zavorrano le nostre imprese". Nel far presente l'intenzione di procedere a "un'ampia opera di equita' tariffaria limando tutte le forme di sovraremunerazione di cui molti attori ancora godono", il ministro per lo Sviluppo economico ha chiarito che verra' ridotta "l'entita' dei sussidi incrociati tra categorie di consumatori, chiedendo a tutti di rinunciare a qualcosa per evitare che qualcuno debba rinunciare a tutto come, purtroppo, e' accaduto alle tante Pmi che sono entrate in difficolta' anche a causa degli elevati costi energetici". Guidi ha poi fatto presente che la distribuzione del beneficio sara' "modulata secondo un criterio di potenza installata che vada incontro alle esigenze del mondo dell'artigianato e del commercio". E proprio in tema di commercio "secondo le stime che stiamo condividendo proprio con la vostra associazione - sono parole della Guidi - immaginiamo che il 70% dei consumatori possa beneficiare dello sconto in bolletta con una diminuzione degli oneri pari circa a 3.000 euro per un albergo, a 400 per un ristorante, a quasi 900 euro per un piccolo esercizio commerciale e a circa 250 euro per un bar, non proprio bruscolini". (AGI) Lda/Ing/Cog