(AGI) - Roma, 15 lug. - I consumatori italiani non dovranno pagare extra oneri fino a 150 milioni di euro sulle bollette elettriche. E' questo, sottolinea una nota dell'autorita' per l'Energia, l'effetto della sentenza del Consiglio di Stato (n. 3464/2014) cha ha dato ragione all'Autorithy, confermando la validita' del metodo di calcolo del valore degli incentivi Cip-6 per le fonti rinnovabili e assimilate, introdotto con la delibera 553/2013/E/Eel. Un provvedimento, prosegue la nota, che aveva avuto, fra l'altro, il pieno sostegno delle Associazioni dei consumatori, intervenute nella fase di consultazione pubblica e, dopo un contenzioso durato diversi anni, porta a oltre 1,2 miliardi gli extracosti evitati complessivamente. (AGI) Rme/Mau (Segue)