(AGI) - Roma, 28 mar. - La Cina si conferma il piu' grande produttore e consumatore di carbone al mondo: la produzione e' cresciuta ancora di un 2,6%, mentre le importazioni hanno registrato un incremento del 13%. Il primato dell'export spetta invece all'Indonesia, con 295 milioni di tonnellate (+9%) destinate soprattutto verso Cina e India. Tra gli altri Paesi, anche Australia (+14%), Sudafrica (+3%), Russia (+13%) e Canada (+11%) hanno visto crescere le esportazioni, a fronte invece di un calo negli Stati Uniti (-7%). A livello di Europa, le importazioni hanno visto nel 2013 un incremento del 3% a 216 milioni di tonnellate: le importazioni di carbone da vapore sono cresciute in particolare nel Regno Unito (+10%, a 43,7 milioni di tonnellate), in Germania (+21%, a 38,9 milioni di tonnellate) e Francia (+4,5%, a 18,3 milioni di tonnellate). Per quanto riguarda il nostro Paese, invece, l'Italia ha importato carbone da vapore per 18 milioni di tonnellate, in lieve flessione rispetto al 2012 (-5%) e 4,75 milioni di tonnellate di carbone metallurgico e Pci. Ancora una volta, l'Italia e' rimasta indietro in termini di peso del carbone nel mix elettrico, con una quota pari al 12%, molto lontana rispetto al 33% che ne fa la prima fonte utilizzata in Europa, seguita dal nucleare al 28% e dal gas al 17%. (AGI) Gin