(AGI) - Roma, 31 lug. - Enel andra' avanti con il proprio piano di dismissioni che dovrebbe portare 4 miliardi di euro nelle casse del gruppo alla fine del 2014. Lo conferma l'ad di Enel, Francesco Starace, durante la conference call con gli analisti. Starace, che si e' soffermato sulla riorganizzazione approvata ieri dal Cda di Enel, ha aggiunto che sara' "accelerato il piano di semplificazione" del gruppo. Starace ha aggiunto che dalla cessione degli asset al momento sono escluse dismissioni in Russia: "continueremo a essere presenti li' - ha detto - sarebbe sbagliato cedere asset in Russia adesso". L'ad di Enel, infine, ha confermato i target annunciati e l'obiettivo di raggiungere un indebitamento di 37 miliardi di euro entro il 2014. (AGI) Mgm