(AGI) - Roma, 25 set. - Nessuna perdita di occupazione per il sito di Porto Tolle. Lo precisa Enel in una nota. "A fronte dell'evidente cambiamento del contesto energetico e della differente dinamica tra domanda e offerta di energia avvenuti negli ultimi dieci anni, tanto e' durato l'iter autorizzativo - peraltro non ancora concluso- per la riconversione della centrale di Porto Tolle, nuove alternative devono essere esaminate per l'impianto polesano alimentato a olio combustibile. Enel conferma la volonta' di ricercare nuove soluzioni condivise con territorio ed enti locali, nella prospettiva di creare valore e salvaguardare l'occupazione nell'area della centrale" si legge nel comunicato. (AGI) Pit