(AGI) - Pechino, 10 lug. - E' nato in Cina un nuovo istituto per lo studio delle potenzialita' delle fonti energetiche non convenzionali e soprattutto dello shale gas, il gas contenuto nei sedimenti di scisti argillosa di cui la Cina detiene enormi quantita' soprattutto nelle sue regioni centrali e meridionale. Lo Shanghai United Unconventional Resources Institute ha ottenuto l'approvazione dalle autorita' municipali della metropoli. Ne da' notizia oggi Energy China Forum, sito web che raggruppa le aziende dell'Energy Intelligence cinese, ed e' focalizzato sullo sviluppo di questa preziosa risorsa non convenzionale. (AGI) Ciy/Mau (Segue)