(AGI) - Pechino, 13 mag. - China National Petroluem Corporation, gigante cinese degli idrocarburi, aumenta la propria presenza in Turkmenistan, con investimenti per quattro miliardi di dollari nello sviluppo industriale dell'area di Bagtyyarlyk, nel sud dell'ex Repubblica Sovietica. Lo ha confermato ai media locali lo stesso presidente turkmeno, Gurbanguly Berdymukhamedov, che in questi giorni si trova a Pechino in visita ufficiale, dove si e' incontrato con il presidente cinese, Xi Jinping. Cnpc si occupa dei lavori di esplorazione e produzione del gas nel giacimento turkmeno e ha realizzato anche due impianti di purificazione, il secondo dei quali e' operativo dal 7 maggio scorso con una capacita' produttiva di nove miliardi di metri cubi di gas all'anno, secondo quanto scrive lo stesso gruppo cinese in un comunicato apparso sul suo sito web. In totale, i due impianti producono gas per 15 miliardi di metri cubi all'anno. (AGI) Ciy/Mau (Segue)