(AGI) - Pechino, 21 mag. - Mentre ancora una volta sfuma l'accordo sul prezzo finale della maxi-fornitura di gas naturale russo alla Cina, Pechino annuncia, in sordina, l'avvio della prima produzione commerciale di shale gas - il gas estratto dai sedimenti di scisti argillosa, di cui il sottosuolo cinese e' ricco - che potrebbe costituire un'alternativa pulita al carbone nei prossimi anni, oltreche' un fattore di intralcio nella decennale trattativa tra China National Petroleum Corporation e Gazprom, sul gas russo destinato alla Cina. (AGI) Ciy/Mau (Segue)