(AGI) - Roma, 27 giu. - "Apprezziamo il fatto che anche le associazioni dei consumatori ritengano eccessivo e insostenibile il peso delle tasse sui prezzi dei carburanti, peraltro destinato ad aumentare sulla base dei provvedimenti di legge gia' approvati, e vedano come necessaria una seria razionalizzazione della rete carburanti non piu' rinviabile. Non possiamo tuttavia condividere le valutazioni sui recenti aumenti dei prezzi dei carburanti". E' quanto si legge in un comunicato dell'Unione Petrolifera, nel quale si fa notare "come nel mese di giugno i prezzi industriali (al netto delle tasse) di benzina e gasolio in Italia siano cresciuti in misura molto piu' contenuta rispetto a quanto accaduto a livello internazionale". (AGI) Gin (Segue)