(AGI) - Roma, 18 giu. - La risposta alle difficolta' non e' lo sciopero. Lo ha detto il presidente dell'Unione petrolifera Alessandro Gilotti durante il suo intervento all'assemblea, in riferimento allo sciopero dei benzinai di oggi. "In una situazione di crisi oggettiva del settore - ha spiegato - anche la categoria dei gestori e' in uno stato di sofferenza per il crollo dei consumi e per i costi che dovranno comunque essere sostenuti. Riteniamo pero' che la risposta alle difficolta' della categoria non possano trovarsi nelle vecchie logiche di tipo sindacale. Occorre avere la forza e il coraggio di innovare e di introdurre nel sistema nuove forme contrattuali e gestionali che prendano atto della mutata situazione di mercato, sempre piu' concorrenziale, in analogia con quanto avviene negli altri Paesi europei". (AGI) Gin