(AGI) - Roma, 27 giu. - "In un mese esatto - prosegue Micheli - le quotazioni internazionali del greggio sono salite di +1,8 cent/litro e quelle dei prodotti finiti sono variate di +3,1 cent/litro per la benzina e di +1,6 cent/litro per il gasolio, mentre i prezzi nazionali alla pompa sono saliti di +3,5 cent/litro per la benzina e di +1,0 cent/litro per il gasolio. Pertanto, a meno di drastiche variazioni in piu' od in meno delle quotazioni internazionali alla chiusura dei mercati di oggi, sussisterebbero le condizioni per prezzi fermi, con variazioni massime attorno a qualche millesimo di euro/litro". Al monitoraggio - effettuato in collaborazione con Assopetroli-Assoenergia - dei prezzi pubblicati dalla Commissione Europea risulta che in data 23 giugno lo 'stacco Italia delle imposte sui carburanti' (ossia quante imposte si pagano di piu' in Italia rispetto alla media dei 28 Paesi Ue) e' di +24,5 cent/litro per la benzina e +24,0 per il gasolio". (AGI) Gin