(AGI) - Roma, 9 giu. - "Nell'incontro odierno abbiamo fatto un ampio esame delle problematiche del settore", ha aggiunto De Vincenti, "abbiamo constatato che le esigenze poste dai sindacati dei gestori sono esigenze di riorganizzazione e riforma del settore". I temi principali, ha sottolineato il vice ministro, "sono quelli della ristrutturazione della rete e di una corretta modalita' della concorrenza tra compagnie petrolifere e impianti". Sulla possibilita' di una revoca dello sciopero, De Vincenti ha spiegato che il governo vuole procedere "alla riforma, stara' poi ai sindacati decidere in autonomia cosa fare rispetto allo sciopero del 18". Secondo il vice ministro "la concorrenza nel settore va ampliata, garantendo al tempo stesso la correttezza della concorrenza stessa in modo da portare a una riduzione dei prezzi". (AGI) Gin