(AGI) - Francoforte, 22 set. - Siemens ha stretto un accordo per acquistare per 7,6 miliardi di dollari Dresser-Rand, una societa' statunitense che produce macchinari per giacimenti petroliferi. Il colosso industriale tedesco espande cosi' la propria presenza sul mercato energetico americano. Siemens ha inoltre chiuso dopo 45 anni la sua joint venture con Bosch nel settore degli elettrodomestici cedendo al partner la sua quota del 5% nella Bsh Bosch und Siemens Gmbh per 3 miliardi di euro. Entrambe le operazioni dovrebbero essere chiuse entro la prima meta' dell'anno prossimo. Nonostante il cda di Dresser-Rand abbia approvato all'unanimita' l'offerta di Siemens, secondo fonti sentite dal 'Financial Times' potrebbe presto mettersi di traverso con un'opa ostile la rivale di sempre: General Electric. (AGI) .