(AGI) - Pechino, 28 mag. - Colpiscono sempre piu' in alto le indagini anti-corruzione della Commissione Disciplinare del Pcc nel settore dell'energia cinese. L'ultima vittima delle attenzioni della Commissione e' il vice direttore della National Energy Administration (Nea), l'authority del settore energetico cinese, Xu Yongsheng. Xu era sotto inchiesta dalla scorsa settimana per avere accettato tangenti, scrive oggi l'agenzia Xinhua in un breve comunicato. Sotto indagine ci sono poi altri tre funzionari della Nea, Wang Jun, a capo del dipartimento che si occupa delle energie rinnovabili, Hao Weiping, a capo del dipartimento per il nucleare, e Wei Pengyuan, vice direttore della sezione che tratta il carbone. (AGI) Ciy/Mau (Segue)